News

Sample ImagePanacea è un progetto promosso dall'ASL 10 di Firenze e finanziato dalla Regione Toscana. Soggetto attuatore la Cooperativa sociale Ulisse.
Il progetto si rivolge ai cittadini del Comune di Firenze allo scopo di promuovere l'attivazione e quindi l’uso concreto della carta sanitaria elettronica, mezzo ancora poco conosciuto nelle sue diverse possibilità di utilizzo: codice fiscale, accesso alle prestazioni sanitarie nazionali, assistenza medica in ambito comunitario, archivio dei dati medici personali.
Il progetto è affidato a Ulisse, cooperativa sociale con lunga esperienza nell'inserimento lavorativo di persone svantaggiate e che opera già da anni in ambito carcerario con diversi progetti ocupazionali.
Nel progetto sono coinvolti 3 detenuti in misura alternativa, provenienti dagli Istituti Gozzini e Sollicciano di Firenze.    
Il progetto durerà un anno scandito su più fasi:
Nel mese di marzo 2015 gli educatori dei due istituti penali fiorentini hanno individuato una rosa di detenuti in condizione di poter usufruire delle misure alternative alla pena e con caratteristiche idonee alla tipologia di lavoro da svolgere.
Il coordinatore del progetto per conto della cooperativa Ulisse ha svolto i colloqui e le prove pratiche per la selezione dei candidati che, nella seconda metà del mese di marzo, hanno avviato la fase di formazione diretta da Piellefarma, la società che farà da assistenza a tutto il progetto con il monitoraggio delle chiamate ed i risultati verso l'utenza raggiunta.
I detenuti sono seguiti costantemente da un tutor professionale della cooperativa che si occuperà di tutte le problematiche connesse alla loro condizione specifica ed in particolare nel raccordo con gli educatori del carcere.
Dal 13 aprile partirà la fase operativa, accompagnata da una campagna di informazione tramite depliants e comunicazione giornalistica.
 
Home
Hai attivato la tua tessera sanitaria? PDF Stampa E-mail
Sample ImagePanacea è un progetto promosso dall'ASL 10 di Firenze e finanziato dalla Regione Toscana. Soggetto attuatore la Cooperativa sociale Ulisse.
Il progetto si rivolge ai cittadini del Comune di Firenze allo scopo di promuovere l'attivazione e quindi l’uso concreto della carta sanitaria elettronica, mezzo ancora poco conosciuto nelle sue diverse possibilità di utilizzo: codice fiscale, accesso alle prestazioni sanitarie nazionali, assistenza medica in ambito comunitario, archivio dei dati medici personali.
Il progetto è affidato a Ulisse, cooperativa sociale con lunga esperienza nell'inserimento lavorativo di persone svantaggiate e che opera già da anni in ambito carcerario con diversi progetti ocupazionali.
Nel progetto sono coinvolti 3 detenuti in misura alternativa, provenienti dagli Istituti Gozzini e Sollicciano di Firenze.    
Il progetto durerà un anno scandito su più fasi:
Nel mese di marzo 2015 gli educatori dei due istituti penali fiorentini hanno individuato una rosa di detenuti in condizione di poter usufruire delle misure alternative alla pena e con caratteristiche idonee alla tipologia di lavoro da svolgere.
Il coordinatore del progetto per conto della cooperativa Ulisse ha svolto i colloqui e le prove pratiche per la selezione dei candidati che, nella seconda metà del mese di marzo, hanno avviato la fase di formazione diretta da Piellefarma, la società che farà da assistenza a tutto il progetto con il monitoraggio delle chiamate ed i risultati verso l'utenza raggiunta.
I detenuti sono seguiti costantemente da un tutor professionale della cooperativa che si occuperà di tutte le problematiche connesse alla loro condizione specifica ed in particolare nel raccordo con gli educatori del carcere.
Dal 13 aprile partirà la fase operativa, accompagnata da una campagna di informazione tramite depliants e comunicazione giornalistica.
 
LAV...ORA DIVERSAMENTE 2014, CANTIERE FUTURO PDF Stampa E-mail

Sample Image Dal 14 al 17 maggio al convento di Sant’Orsola la kermesse sul lavoro diverso.

Lavoro e formazione tornano al centro di un ideale palcoscenico per essere valorizzati, sviluppati e messi in connessione. Una nuova edizione della kermesse dedicata alle esperienze formative e alle attività legate al lavoro della Provincia di Firenze, prende vita quest’anno nell’ex convento di Sant’Orsola, luogo simbolo di rinascita. Con la partecipazione delle scuole di formazione che collaborano con la Provincia di Firenze, ed assieme a CNA e Confartigianato Firenze, San Lorenzo si aprirà a una quattro giorni di incontri, istallazioni creative, happening teatrali, visite guidate, per trasformare le speranze in un vero e proprio ‘Cantiere Futuro’.

Ad accogliervi il "Caffè Social Pub di Ulisse"

Vai al programma

 
La festa di EquoBi all'isolotto PDF Stampa E-mail
Sample Image Sabato 4 Settembre tutti all'Isolotto per la 4° edizione della festa EquoBi. Questo il programma:

  • ore 15.00, piazzetta di via Maccari, angolo via Canova: ritrovo per biciclettata; percorso lungo le strade del'isolotto con soste ricreative e punti ristoro. Presso il ciclodromo, giochi di abilità per grandi e piccini a cura dell'associazione Brisken ASD.
  • dalle 15 in poi, presso BiblioteCaNova: laboratori creativi e esposizione di prodotti-progetti a cura di Associazione Equobi, Associazione Il Villaggio dei Popoli, Associazione Help and Birth, Cooperativa Ulisse, Associazione Brisken ASD.
  • ore 15.00-17.00, centro Sonoria (BiblioteCaNova): laboratorio di percussioni curato dall'orchestra di strada Sambanda.
  • ore 16.00, BiblioteCaNova: caccia al tesoro a tema "Impariamo a riciclare" a cura dell'associazione Equobi.
  • ore 17.30, BiblioteCaNova: merenda equosolidale per grandi e piccini a cura del Caffè Canova.
  • ore 17.30, portici di via Torcicoda, angolo via Sernesi: concerto dell'orchestra di strada Sambanda (spazio offerto da Yellow Record).
  • ore 19.00, gazebo del circolo Arci di via Maccari: gioco di ruolo sulla fame nel mondo a cura di Associazione Help and Birth.
  • dalle 20.00 in poi, terrazza del circolo Arci di via Maccari: apericena equosolidale a cura dell' Associazione Equobi e Shame Blues Band in concerto.
L'iniziativa è realizzata in collaborazione con: Cesvot, Quartiere 4, BiblioteCaNova, centro Sonoria, Caffè Canova, Cooperativa ulisse, Associazione Help and Birth, Associazione Il Villaggio dei Popoli, Cooperativa Il Villaggio dei Popoli, Equosolda, Yellow Record, Orchestra di strada Sambanda, Associazione Asd Brisken ciclismo, Gruppo di acquisto solidale Gassolotto, Circolo Arci Isolotto Paolo Pampaloni, Virginia Iorga Onlus.

Si ringrazia inoltre: orto giardino dell'RSA Il Giglio, orti sociali Quartiere 4

Per info e prenotazione:
www.equobi.org
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
https://www.facebook.com/events/366664453460959/?fref=ts
tel. 055.933.13.56
 
Pedala di notte #3 PDF Stampa E-mail
Sample Image Venerdì 7 giugno unisciti a noi per pedalare in notturna alla scoperta dei caratteri di Firenze: targhe storiche, insegne, incisioni e segni da vedere, tutto raccolto in un (primo) itinerario (geo)grafico.

Ci troviamo alle 20:30, prendiamo un aperitivo e partiamo alle 21:00 dal Circolo Aurora, torrino delle mura di Piazza Tasso, a Firenze.

È una passeggiata gratuita e aperta a tutti, e puoi venire con qualsiasi tipo di bici
 
Calendimaggio - Primo maggio a San Salvi PDF Stampa E-mail

Sample Image Calendimaggio - Una festa della primavera in un incontro tra la tradizione fiorentina e le culture del mondo.
Mercoledì 1° Maggio 2013 a San Salvi
Ingresso libero

Dalle ore 16.00 - Dipingi il tuo manifesto
Non occorre essere pittori: tutti possono partecipare. Basta la tua fantasia e... troverai carta, colori e pennelli per realizzare manifesti numeri unici che ritroverai sui muri di Firenze.

Bar e Apericena con uLISse Social Bar in lingua dei segni.

Esposizione "Rose di Sollicciano".

Ore 17.00 - Segni come Parole
Performance e interazioni "visive" in LIS, lingua dei segni italiana

Dalle ore 18.30 ADANZE'
Musiche europee dal vivo per danzare insieme

info: www.chille.it - tel 055-62.36.195

 
Sollicciano, in carcere crescono le rose PDF Stampa E-mail

Detenuti - vivaisti con il progetto della cooperativa Ulisse

Sample ImageAl via nel penitenziario la nuova attività di orticoltura "Le rose di Sollicciano": promossa dalla Regione, darà lavoro a tre carcerati assunti dalla coop sociale fiorentina.
Si prenderanno cura di oltre 1.500 rose in vaso, che tutti potranno acquistare da aprile nei mercatini e non solo. Il presidente Autorino: "La crisi non fermi il rilancio del lavoro come forma di reinserimento sociale”.
Firenze, sabato 30 marzo 2013 – Un giardino di rose cresce dietro le sbarre di Sollicciano: un vivaio con più di mille piantine, che dalla fine di aprile saranno vendute nei mercati di tutta la città.
A prendersene cura sono proprio i detenuti del carcere fiorentino. Che imparando l'arte della botanica, oltre alle rose, coltivano un mestiere che potrà aiutarli quando usciranno di prigione.
Si tratta del nuovo progetto di orticoltura “Le rose di Sollicciano”, promosso dall'assessorato all'agricoltura della Regione Toscana e gestito dalla cooperativa sociale Ulisse di Firenze in collaborazione con la cooperativa Valle Verde di Scandicci. Un'attività entrata nel vivo in questi giorni, con l'acquisto di alcune centinaia di esemplari di rose rifiorenti da un noto vivaio di Pistoia.
Le piantine sono adesso affidate alle mani di tre detenuti (due ospiti del carcere di Sollicciano, uno dell'istituto Gozzini), che in un'apposita struttura coperta messa a disposizione dall'amministrazione penitenziaria di Sollicciano, impareranno a travasare e invasare le rose, a potarle e farle crescere, per poi rivenderle nei mercati fiorentini, ma anche alle attività commerciali, ai vivai e a singoli acquirenti.
Il progetto avrà una durata di tre anni. I detenuti che vi prendono parte, scelti in base a una selezione che ne ha messo in luce l'attitudine alla botanica e le capacità manuali, sono stati assunti dalla cooperativa Ulisse. Lavoreranno per 4 ore al giorno tre volte la settimana, sotto la guida di un tutor della cooperativa e un esperto di botanica. Tutti e tre italiani, tra i 40 e i 50 anni e con una pena superiore ai 3 anni, potranno apprendere in questo modo un mestiere – per di più ''green'' - che favorirà il loro reinserimento nella società civile una volta scontata la condanna.
L'obiettivo dei "detenuti – vivaisti" di Sollicciano è produrre entro maggio 1.500 piantine di rose rifiorenti. Molteplici le varietà che si impegneranno a coltivare: dalla Dama di Cuori alla Mr. Lincoln, dalla Regina alla Mona Lisa, dalla Serenata alla Landora. Ma le rose, in realtà, sono solo il punto di inizio di un'attività botanica ben più ampia che punta alla produzione di 60mila piante pronte alla vendita tra sempreverdi, piante aromatiche e da ortaggio, oltre alla cura dei 150 olivi ospitati dalle due case circondariali Sollicciano e Gozzini.
Il 25 aprile le rose di Sollicciano usciranno per la prima volta dal carcere, per partecipare alla mostra dei fiori di Firenze. Pochi giorni dopo, il 4 e il 5 maggio, saranno presenti anche alla Fiera dei fiori di Greve in Chianti.
"Acquistando una rosa di Sollicciano – spiega il presidente della cooperativa Ulisse Giovanni Autorino - si potrà favorire la rieducazione dei carcerati e contribuire alla costruzione di un ambiente più confortevole e accogliente, non solo per coloro che sono interessati dal progetto, ma per tutti gli operatori del penitenziario". L'auspicio di Ulisse è che anche la grande distribuzione accolga con favore le rose dei detenuti. Ma intanto, chiunque volesse acquistare un fiore di Sollicciano, può prendere contatto con la cooperativa telefonando al numero 055.6505295 o inviando una mail all'indirizzo: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo . Il sito di Ulisse inoltre a breve ospiterà una sezione ad hoc per le rose di Sollicciano (www.cooperativaulisse.it ).
Quella botanica però è solo la prima di una lunga serie di iniziative che la cooperativa Ulisse sta potenziando a Sollicciano per l'inserimento lavorativo dei detenuti e il miglioramento della qualità della vita nel penitenziario. Tra poche settimane, il carcere vedrà riaprire l'ormai storica officina per la riparazione delle biciclette. Altro progetto in cantiere riguarda la gestione della lavanderia dell'ala femminile, che darà lavoro a quattro persone, tra cui due carcerate. Per seguire da vicino i progetti avviati a Sollicciano, infine, Ulisse ha recentemente aperto un suo ufficio all'interno dell'istituto.
Ogni giorno un tutor della cooperativa potrà dare così ai detenuti tutte le informazioni e gli strumenti tecnici e operativi necessari per le attività svolte.
“Tutti questi progetti – spiega Autorino – nascono e vanno avanti anche se il governo ha di fatto sospeso i contributi e gli sgravi derivanti dalla legge Smuraglia, che in passato sosteneva e agevolava con le cooperative le attività sociali per il recupero e la rieducazione dei detenuti”. “Il nostro impegno continuerà anche senza contributi – prosegue Autorino -. La crisi non può fermare le opportunità offerte dal lavoro 'vero' come forma di riabilitazione e reinserimento sociale dei carcerati. Sarebbe la morte dei diritti”.

 
Mercatino Biologico "Mangiasano" a Pozzolatico PDF Stampa E-mail
Sample Image

 

 BIO-MERCATINO MANGIASANO
A POZZOLATICO
7°Appuntamento Domenica 10 Marzo 2013:  
Novità tra i banchi!!

Pesce Fresco del Mar Tirreno:
Coop. Mare Nostrum di Viareggio
Scarpe naturali - ecosostenibili:
Astroflex “ragioniamo con i piedi”

ore 12:00 Laboratorio “Riparo la Bici!” Coop. sociale Ulisse

Pranzo e Cena al circolo con la “Sagra della Bistecca”

VAS-Onlus, Gasluzzo, GAS Le Rose, GAS del Impruneta, GAS di Strada in Chianti

 
Si prende una serata di svago... PDF Stampa E-mail

Sample Image Venerdì 30 Novembre, dalle ore 20.00

Bar di San Salvi  - Via San Salvi, 12

Apericena

dalle ore 20.00

a soli 10 Euro

A seguire: musica dal vivo con il

TRIO GLICERIDI

(obsoleto ma fa tanto primarie...)

 
Pedalata in Bici e in Tandem PDF Stampa E-mail

Sample Image Domenica 28 ottobre 2012 ore 14.30
Piazza Vittorio Veneto alle Cascine, Firenze

Pedalata in Bici e in Tandem insieme ai ciclisti non vedenti con ristoro e musica presso l'Intercentro del Quercione.
Per una cittàpiù attenta alla sicurezza di diversamente abili, pedoni e ciclisti.

La pedalata, aperta a tutti i ciclisti, è dedicata agli ipovedenti e ai non vedenti, che possono partecipare con i propri tandem o con quelli messi a disposizione dall'organizzazione, guidati dai volontari dell'Associazione Città Ciclabile.

Tandem, guidatori e caschetti devono essere prenotati, fino a esaurimento disponibilità, presso l'Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, dove è possibile prenotare anche l'eventuale trasferimento per e da Piazza Vittorio Veneto.

Tel 055-580319 (In orario ufficio)
Cell 335-402558

In caso di Pioggia consultare il sito: www.firenzecittaciclabile.org

Manifestazione In collaborazione con:
Associazione Firenze Città Ciclabile Onlus
Cesvot
Cooperativa Ulisse

Con il patrocinio di Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti

Si ringraziano inoltre i vigili della Polizia Municipale di Firenze che scorteranno l'iniziativa con una pattuglia di Vigili in Bicicletta

 
Cena vegetariana PDF Stampa E-mail
Sample Image IL RISTORO “LA PIAZZETTA”

presenta

LE SIRENE DI ULISSE
Ciclo di tentazioni musicogastronomiche

VENERDI'  19 OTTOBRE
Ore 20.00

Cena vegatariana
€ 15,00 (bambini € 10,00)

 

 

Ore  21,00
I GAS SI INCONTRANO
Confronto aperto tra esperienze di Gruppi di Acquisto Solidale
per approfondire il significato della partecipazione


Accompagnamento musicale con EMANUELA LAZZERINI alla fisarmonica

Piazza delle Cantine, Greve in Chianti (retro Coop)

Si prega di segnalare la partecipazione con sms al n. 3357161278

 
1001 bici - Boom di Noleggi nei primi 8 mesi del 2012 PDF Stampa E-mail

Postazione noleggio in Piazza GhibertiBoom di noleggi del nuovo servizio 1001 bici con circa 11 mila bici noleggiate al 31 agosto. Dati assolutamente incoraggianti che confermano il trend positivo. Da qui la proposta di estendere il servizio anche alla domenica.
Grazie ad un sistema di gestione e monitoraggio informatizzato è stato possibile disporre di statistiche dettagliate sul servizio con dati separati per postazione, tipologia di utenza, giorni settimanali e fasce orarie.
I risultati sono stati esposti Sabato 22 settembre dal presidente della Cooperativa Ulisse Giovanni Autorino nel Cortile delle Murate, in occasione della giornata dedicata alla bicicletta organizzata da Fiab, nell'ambito della Settimana eurpea della Mobilità.

Leggi la rassegna stampa su bicifirenze.it

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 21 di 62
© 2015 Cooperativa Ulisse
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.